Vuoi sapere il segreto del successo per il tuo locale?

Spesso andiamo alla ricerca di complicatissimi metodi per crescere, tralasciando i piccoli gesti e le piccole azioni quotidiane.

Un esempio? La spillatura della birra.

Spillare correttamente una birra alla spina è un’arte che può sembrare teorica e inutile, ma in realtà è una delle più importanti fonti di guadagno e di crescita.

Perché una birra spinata male e in fretta gonfia e chiude lo stomaco.

Viceversa, una birra buona e ben spinata ne richiama un’altra. E un’altra. E un’altra ancora.

Andiamo alla scoperta passo per passo del metodo di spillatura più diffuso: quello tedesco o tradizionale.

a – Il bicchiere

è fondamentale che il bicchiere sia pulito e ri-sciaquato per evitare che le bolle di anidride carbonica si attacchino al vetro e alterino il gusto e la frizzantezza della birra.

Una volta uscito dalla lavastoviglie il bicchiere dev’essere sgrassato e spazzolato in due diverse vasche.

Prima di utilizzare il bicchiere conviene lasciar sgocciolare l’acqua in eccesso. (per saperne di più su come scegliere i bicchieri per la birra)


b – La prima spillatura 

tenere il bicchiere a 45 gradi e spillare facendo scendere la birra lungo la parete, raddrizzare il bicchiere e versare finché la schiuma arriva al bordo.

Aspettare qualche minuto per lasciar compattare la schiuma a 3-4 dita.


c – La seconda spillatura 

una volta che la schiuma si compatta, dare un ulteriore colpo direttamente sulla birra. Si verificherà un’altra schiumata.

Questo tipo di spillatura si rende necessaria per eliminare la CO2 in eccesso aggiunto per motivi di conservazione e ridurre la frizzantezza.

Questo è il passo fondamentale perché la birra non gonfi e porti a un bis assicurato!


d – Alla salute!


ISCRIVITI GRATIS A “IDEA BIRRA”, LA NOSTRA NEWSLETTER ESCLUSIVA DEDICATA AL MONDO DELLA BIRRA!

Iscriviti alla Newsletter!

 

 

 

Informativa sulla Privacy

Eurodrink Elle 3 S.R.L. userà le informazioni che hai inserito su questo form per fornirti aggiornamenti e informazioni. Per cortesia, conferma di voler ricevere la nostra newsletter: