Mai sentito parlare di “birre acide”? Tra tutti i tipi di birra le birre Lambic sono di gran lunga le più rare e particolari, delle vere e proprie chicche per il tuo locale. Particolari sia per il sapore (acido, appunto) che per le modalità di preparazione (presente la fermentazione spontanea?). Dei prodotti per veri intenditori: andiamo a scoprirne le caratteristiche!

birre lambic Eurodrink

NOME E STORIA

Il termine “Lambic” deriva da Lembeek, il distretto di Bruxelles dove è nata e dove viene prodotta.

Ma cosa la rende così unica, tanto da essere definita la “vera birra”?

 

Semplice, la preparazione non prevede l’aggiunta di lieviti. Il mosto di birra (composto da malto d’orzo e frumento non maltato) fermenta da solo senza che i mastri birrai aggiungano nulla. La storia tramanda che le primissime birre (in Egitto e Mesopotamia) fossero prodotte solo in questo modo e con l’aggiunta di luppolo.

Come avviene la “magia”? 

 

Grazie a microorganismi presenti nell’aria che entrano a contatto con le enormi vasche di fermentazione messe all’aria aperta, si moltiplicano e compiono la “magia” della fermentazione in modo del tutto spontaneo trasformando gli zuccheri in alcol.
Non tutti questi microoganismi sono però adatti, alcuni anzi sono dannosi, e per questo il processo si svolge esclusivamente tra ottobre e maggio.

Il legame col vino?

 

Alcuni definiscono le Lambic “una via di mezzo tra birra e vino”. Una volta avviata la fermentazione, il mosto viene spostato all’interno di grandi botti di vino non vergini. Il vino dona sfumature e arricchisce la birra, mentre la botte vergine darebbe un sapore fin troppo legnoso (se non proprio un cattivo sapore) al prodotto.
Il tempo di “riposo” del prodotto prima di poter essere bevuto va da un anno per le Lambic giovani ai tre per quelle invecchiate.

E il luppolo? 

E’ presente in grandi quantità (soprattutto nella varietà Coigneau belga), dato che la sua funzione di conservazione difende la birra dai microorganismi dannosi. Viene però solo essiccato, per evitare che il sapore amaro ed erbaceo rovini il sapore “acido” della Lambic.

CARATTERISTICHE

timmermans lambic

Volendo generalizzare, le Lambic presentano un colore giallo intenso, dal profumo pungente e dal sapore vinoso e acidulo, che quasi ricorda il sidro. Ma senza provarle è impossibile descrivere delle birre così uniche. Possiamo dire che o si amano o si odiano, che non sono per tutti, ma che i veri intenditori di birra non possono assolutamente non avere in casa. Visto anche che parliamo di un prodotto difficilmente reperibile fuori dal Belgio. Come fare quindi per assaggiarle?

I NOSTRI CONSIGLI

Una delle novità esclusive Eurodrink del 2018 è Lambicus Tradition, una birra belga che rispecchia perfettamente le caratteristiche che abbiamo appena finito di descrivere. Contatta il tuo agente e vieni a provarla da noi!

birre lambic timmermans

 


HAI UN BAR, UN PUB, UN RISTORANTE?
ORGANIZZI UN EVENTO IN CUI LA BIRRA NON PUÒ MANCARE?
NOI TI AIUTIAMO A TROVARE LE BIRRE GIUSTE PER LA TUA ATTIVITÀ.