Ricapitoliamo: dopo gli ingredienti, la produzione del malto e l’ammostatura, il processo di produzione della birra arriva al suo punto cruciale: la fermentazione. Andiamo a scoprire in dettaglio la quarta e penultima fase del nostro viaggio alla scoperta di come si fa la birra.
Dopo la cottura, il mosto viene lasciato raffreddare alla temperatura  adatta al tipo di fermentazione che si vuole ottenere, procedendo all’aggiunta dei lieviti. In questa fase gli zuccheri si trasformano in alcol.

come si fa la birra lievito

Alta Fermentazione

L’aggiunta dei lieviti saccharomyces cerevisiae produrrà birre ad alta fermentazione. Il composto va portato alla temperatura di 15-20 gradi per 3-4 giorni. I residui di lievito salgono in superficie in forma di fiocchi, vengono recuperati e poi riutilizzati. Questo processo dà luogo alle birre Ale.

Bassa Fermentazione

Con i lieviti saccharomyces uvarum si lavora a temperature più basse (4-6 gradi circa) per circa due settimane. I residui di questo lievito non vanno in superficie ma sul fondo, rendendo la birra più chiara. Questo processo dà luogo alle birre Lager.