La storia del Vermouth Riserva Carlo Alberto è nota a tutti: stiamo parlando della bevanda torinese per eccellenza, simbolo del bel bere ottocentesco, un appuntamento fisso pre-pasto nei migliori locali e salotti della ex capitale d’Italia.
Dal 1837 viene prodotto alla stessa maniera, nelle versioni rosso, bianco e dry, e dal 1837 è sinonimo di eccellenza italiana nel mondo. E allora, se si deve sfruttare la recente esplosione del Vermouth come bevanda liscia o ingrediente da cocktail, perché non sfruttarla utilizzando il meglio?

vermouth riserva carlo alberto gamma

Gli ingredienti del Vermouth Riserva Carlo Alberto

  • Vino: dal 1837 viene utilizzato un Moscato d’Asti DOCG e il rarissimo Erbaluce di Caluso DOCG
  • Erbe: selezione di 43 botanicals tra erbe, bacche, spezie e frutti macerati in alcol a 45 gradi, per la maggior parte coltivate con metodi biologici.

Caratteristiche

Oltre all’eccezionale veste grafica rispettosa della tradizione, questo Vermouth si caratterizza per la grande complessità aromatica, una complessità che soddisfa i palati più esigenti ma anche quelli più giovani. Infatti questo prodotto, oltre a essere consumato liscio come una volta, sta esplodendo come aperitivo e come ingrediente per cocktail di qualità.

Come si prepara un ottimo Vermouth bianco

  • Pestare qualche chicco d’uva con una foglia di salvia,
  • Versare il Vermouth bianco, il liquore allo zafferano e il ghiaccio.
  • Shakerare, riempire il bicchiere con la soda e decorare con la una fetta di arancia essicata e zest di limone.

I nostri Liquori, la nostra passione e il nostro impegno come specialisti dell’Aperitivo da generazioni. Sempre al tuo servizio!

Clicca qui e scopri la nostra selezione di liquori esclusivi